01 Jan 2018

MIKE URBAN STANDARD DAL NORD AL SUD ITALIA

Aumenta sempre di più la necessità, per le Water Utilities, di dotarsi di strumenti tecnologici in grado di supportare i propri tecnici nelle attività di gestione e ottimizzazione delle reti urbane, sia per quanto riguarda l’adduzione e distribuzione, sia per quanto fa riferimento alle reti di drenaggio e collettamento. Questa spinta nasce da una parte come conseguenza del maggiore livello di conoscenza delle reti e dall’altra dalla necessità di migliorare servizio e gestione a fronte della spinta crescente da parte dell’Autorità (ARERA), sempre più attenta alla qualità tecnica del servizio.

In questo contesto diamo il benvenuto a tre nuovi Enti Gestori che hanno adottato MIKE URBAN come tecnologia standard per la simulazione delle proprie reti, entrando quindi a far parte del network DHI: AMAP di Palermo, BIM GSP di Belluno e IRIS di Gorizia! I tre enti Gestori vanno ad unirsi alla lunga lista di altre utilities o società operanti nel settore che già da anni utilizzano la tecnologia MIKE nel quotidiano svolgimento delle proprie attività: ETRA Padova, ASA Livorno, GAIA, le società del Gruppo ACEA, tanto per citarne alcune.

MIKE URBAN è una piattaforma, integrata con ArcGIS ESRI, per la simulazione delle reti urbane (distribuzione e collettamento), stato dell’arte tra i codici di calcolo oggi disponibili sul piano internazionale, offrendo ampie garanzie in termini di funzionalità, flessibilità, usabilità ed interoperabilità:

l’utilizzo del motore EPANET quale base per calcolo numerico, a sua volta migliorato e completato da parte di DHI, rappresenta l’indiscusso standard per la modellazione per le reti in pressione e quindi garanzia sia di continuità ed aggiornamento nel tempo, sia di interoperabilità con altri gestori ed operatori del settore;

  • la totale integrazione con la piattaforma ArcGIS, della quale MIKE URBAN rappresenta una vera e propria estensione, che amplia le specifiche funzionalità del sistema modellistico con tutte le potenzialità della piattaforma GIS leader del settore;

  • l’ampio livello di apertura della piattaforma consente l’interscambio con pressoché la totalità dei formati e fonti dati di più comune utilizzo, così come la scrittura e lettura del proprio database da applicativi esterni;

la predisposizione per il relativo funzionamento in tempo reale, tramite la specifica piattaforma WD ON-LINE, consente la connessione diretta con sistemi SCADA ed altre basi dati esterne e la gestione automatica (o manuale) di simulazioni di scenario.

Related news